La Spesa 4 (buoni o cattivi?)

Appena saputa la storia dei buoni, il Casalingo si era esaltato.
“Il primo caso al mondo che vede un’intera nazione adattarsi alla pettinatura di un uomo.” pensò in un rigurgito di vanità allo specchio, per giunta in terza persona, sistemandosi la riga con la brillantina, prima di uscire per la spesa.
Proprio così. Tornava l’Italietta delle sue fantasie swing.
AM lire, razionamenti, tessere del pane, BUONI ALIMENTARI.
L’informazione arrivò da uno spot della Coop, dove la Littizzetto è vestita come una hostess della compagnia di bandiera albanese nel 1982.   Il taierino è di un azzurro inqualificabile, così carico di grigio piombo che fa suonare i metal detector. La divisa è abbinata a un fazzoletto sui toni del cacarella e vomito, avvolto in un doppio nodo, a nascondere lo sfacelo della malnutrizione socialista sul collo della donna, costretta nelle lunghe pause dei voli (per le interminabili file degli otto aereoplani della flottiglia balcanica all’unica pompa di cherosene dell’aereoporto di Tirana) a scendere per andare a coltivare i limitrofi campi di rape e patate. In questo caso il fazzoletto viene posizionato sulla testa e annodato sotto il mento. Naturalmente il foulard è di pura seta kazaka (143 percento plastica) e così, lungi dal costituire una protezione, scalda come una marmitta e scatena frequenti incendi sul cuoio capelluto della nostra eroica, incendi spenti poi a sputazzi dai vigorosi colkoziani, in mancanza d’acqua, dato che lo stato impone il reintegro dei liquidi con acquavite romena, ottenuta distillando unghie di bambini e scorie nucleari: molto rinvigorente ma controindicata come ingnifugo.
 Ma stiamo divagando. Dobbiamo parlare degli Ottimi Buoni Coop Per La Gioia Del Proletario.
Funziona così. Attenzione che è difficile.
DURANTE LA PRIMA META’ DEL MESE I BUONI VENGONO DISTRIBUITI. COME?
PER OGNI DIECI EURI DI SPESA SUI PRODOTTI COOP SI OTTIENE UN BUONO DA TRE EURI.
Ma non su tutti i prodotti Coop. Solo quelli contrassegnati da una manina che mostra tre dita ( come tre euro, capito?).
Così, inevitabilmente, il compratore tende ad accaparrarsi più prodotti coop di quanti ne servano effettivamente.
Quel giorno Salvia accompagna il Casalingo a fare la spesa, anche perché, come sapete, C.M. non guida.
Salvia è una consumista compulsiva e cade nella trappola come un tordo.
Invece delle solite 50 euro, alla fine spendono 100.
E’ un mistero, perchè nel carrello ci sono le solite due bustate di roba.  Forse saranno le tre confezioni di pannolini e di salviette? O l’ampia scelta di sgrassatori?
Di queste 100 euro, 40 sono in prodotti Coop Contrassegnati.
I nostri Poveri di Fascia Alta hanno diritto a ben 4 buoni, da spendere nella seconda metà del mese.
Prima impresa: farseli dare.
Alla cassa, le commesse, si spera in buona fede, dimenticano regolarmente di darli.  Al banco informazioni c’è una fila di vecchi inferociti che reclamano buoni, sventolando scontrini.
Seconda impresa :non perderli. In casa Moderno ne entrano 8 in 15 giorni, ma 2 svaniscono, insieme a una schedina sempre valida sulle finaliste delle coppe europee. L’ipotesi che circola tra gli addetti ai lavori è che Pepolino li abbia mangiati in uno dei suoi frequenti fuoripasto a base cellulosa/minerale.
Passi.
Il 16 del mese il Casalingo si presenta alla Coop di Cisanello con i buoni in tasca. In realtà deve fare una spesina di rincalzo.
ATTENZIONE. CIO’ CHE SEGUE SEMBRA UN PROBLEMA DI MATEMATICA DELLE ELEMENTARI IN UN LIBRO DI QUENEAU. MA E’ TUTTO VERO.
La prima fregatura: i prodotti acquistabili con i buoni, non sono tutti. Ma solo quelli a marchio coop contrassegnati dalla solita manina. Indovina? I prodotti sono gli stessi che davano diritti ai buoni! E così hai due scelte: o compri prodotti che non prendi di solito ( quasi sicuramente non ti servono) o ricompri gli stessi prodotti che hai comprato a inizio mese, dei quali hai fatto incetta per ottenere i buoni.
diabolico.
Inoltre, è il 16 del mese, così il Casalingo, pensando che le manine siano rimaste lì, ancora da rimuovere, pensa che i buoni siano validi su tutti i prodotti coop.
Insieme ad altre cosucce, compra le pasticche per la lavapiatti Coop ( 4, 70 euro) e un cartone di latte alta qualità (1,09 euro).
Pensa di spendere due buoni, perdendo 21 centesimi perché non sono frazionabili.
Alla cassa c’è una nuova. Veramente bella per lo standard. Un po’ la faccia da papera, ma bei fianchi, montati su gambe lunghe, e tette sode fasciate nella divisa a strisce bianche e verdi, una roba fatta apposta per mortificare la bellezza femminile.
Il casalingo mostra i due buoni.
“Sono 15 euri e lei ha diritto a spendere un buono.”
“Come uno?”
“Uno”
“Guardi che secondo i miei calcoli ne posso spendere due”
“No. Uno”
“Spetti un attimo. Questo vuol dire che uno dei due prodotti non è acquistabile col buono. Mi dice quale?”
“Lei, con il buono, può prendere fino a tre euro di prodotti coop.”
“Ho capito, ma vorrei sapere su quale prodotto sto spendendo il buono.”
“Perché? Tanto lei ha diritto a un buono, comunque”
“Ma io lo devo sapere, perché, vede, se compro le pastiglie lavapiatti spendo il buono INTERO e le pago la differenza. Ma se uso un buono per un litro di latte, perdo DUE EURO.”
“Non due euro. Ogni buono vale tre euro.”
“Vedo che non riesco a spiegarmi. Davvero, mi scuso per il contrattempo, ma vorrei sapere  QUALE PRODOTTO sto comprando CON QUESTO BUONO QUI’,non frazionabile” e gli sventola il buono sotto il naso all’insù.
Negli occhi della cassiera, paesaggi geometrici danzano, crepacci frattali nel ghiaccio, convogli di manine con tre dita, non frazionabili.
Silenzio.
“Allora?”
“No. E’ che lei ha diritto a un buono, che le importa con quale prodotto?”
“Signora. Le giuro che è importante!” il Casalingo forse alza un tantinello la voce; un capannello di mulettisti e pensionati si è creato attorno alla cassa, in attesa.”
silenzio. Arriva anche la capocassiera.
(omettiamo la replica della speigazione per i mulettisti, i vecchi e la capocassiera)
Dopo un po’ Il Casalingo ha un’idea brillante.
“Facciamo così, mi tolga il latte dal conto. Così vediamo, se ho ancora diritto a spendere un buono, significa che è per le pastiglie, altrimenti lo spendo alla prossima.”
La bella storna il latte dal conto. E si avvia a riporlo nella corsia.
 “Senno’ si rovina. lei non sa quanta roba buttiamo a fine giornata…”
“Ma dove va? Il latte ORA lo può rimettere nel conto!”
“MA insomma! Prima me lo fa togliere, ora lo rivuole! Ma si decide? E caspita…”
“E’ che proprio non riesco a farle capire. intanto lei rimetta il latte, brava… No,no, lei continui a fare il conto. Dunque, togliendo il latte abbiamo scoperto che il buono viene speso per le pastiglie , e così va bene, altrimenti, nel caso del latte, piuttosto di perde re due euro di buono, avrei preferito usarlo la prossima volta.”
“Allora sono 15 più un buono.”
“Ecco a lei. Ma mi dica la verità: era così difficile?”
“Cinque di resto, arrivederci.”
Era difficile

.Immagine

 

7 thoughts on “La Spesa 4 (buoni o cattivi?)

  1. Ma,a proposito CiEmme,te come vedi e ti comporti con le varie offerte dei 3×2,4×5,butta quattro sette tuo,asso piglia tutto,ecc,ecc????perchè io non ho ancora capito se davvero convengono o se sono solo dell’acchiappacitrulli.
    Magari ne hai già parlato e non sono stato attento,ma se m’illumini magari mi accendo.
    grazie T.

  2. Alla Coop compro talmente poco che a dieci euri non ci arrivo mai, con gran scorno delle cassiere (che effettivamente pure qui in provincia di Brescia hanno un QI a livello Forrest Gump) che mi guardano sempre come una poveraccia… cosa che effettivamente sono, ma che almeno si facessero i fatti loro. Io ho imparato a comprare solo i prodotti in offerta che ci sono ogni settimana -> col tempo mi sono costituita una riserva strategica in dispensa che mi permette di arrivare all’offerta successiva dello stesso prodotto (tanto alla fine si ripetono nel giro di pochi mesi) e così facendo riesco a spendere circa 40 euri alla settimana per due persone e 4 animali

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...